LUNEdì

Di domenica, la mia domenica al gusto di Spritz, film in bianco e nero e tacchi alti senza un reale motivo, ho pensato di postare qualcosa.

Poi, invece, ho deciso di aspettare. Perché oggi è LUNEDì.

Il lunedì vige una regola statistica scientificamente certa, provata e dimostrata: il 50% delle risposte raccolte durante l’arco di un solito, normale, caro vecchio turno part-time sarà NON GI INDERESSA.

Ovviamente, le caratteristiche fonetiche possono leggermente variare a seconda della parte geografica su cui si sta lavorando, ma di sicuro dall’Abruzzo in giù le consonanti sono quelle.

Varianti sul tema (perché i nostri clienti business sanno essere originali più di Moira Orfei durante l’operazione make up, sappiatelo!):

  • Il comprensivo: ‘Signorì io l’ho capito che voi state lavorando, per carità, ci mancherebbe, mica è una cosa personale contro di lei, solo che a noi proprio non g’inderessa, mi scusi eh, salve, salve…’, inframezzato da risatine di simil-complicità.
  • Il lapidario: ‘Si sono io. Dica. Non g’inderessa. Buongiorno.’
  • Il velociraptor: In preda all’ansia che tu possa controbattere, tentare di convincerlo, o anche solo che tu voglia farti ascoltare per più di due parole di seguito, il cliente vomita alla velocità della luce la seguente frase: ‘Nonono io già l’ho detto ieri alla sua collega che a noi non gi inderessa niende, la ringrazio salve buongiorno buon lavoro arrivederci!’ …Tu tu tu tu tu… mentre tu eri ancora ferma al ‘Buongiorno’.
  • L’aggressivo/esasperato (con spelling): ‘Signoraaah! Io non so più come ve lo devo dire, a noi non g’inderessa, capito?! Non gi in-de-re-ssa! *sbam*’

Per rendere onore a questa ricorrente espressione che ormai è parte integrante delle nostre giornate, una mia collega ha pensato bene di farne un cartello formato foglio di block notes – il mio, tra l’altro – e tenerlo in bella vista sulle nostre postazioni per tutte e quattro le ore.

Ve lo giuro: siamo riuscite persino a ridere!

Immagine

Annunci

3 pensieri su “LUNEdì

  1. Ciao!
    Voglio migliorare il mio inglese..ma intanto ti commento in italiano! ahah!
    Ho fatto anche io telemarketing, ormai più di 7 anni fa e ho lavorato in un call center di un famoso operatore telefonico per un po’! Per capirci il servizio clienti! Loro chiamavano me, centinaia di telefonate al giorno, offese di tutti i tipi,sostegno psicologico, inviti a cena, truffe e zuffe…di tutto mi è capitato! Posso solo dirti : ti capisco!

  2. NO… tu eri tra i fortunati INBOUND!! Almeno erano loro a chiamare te… qui siamo noi a chiamare loro, immaginati!!!! ;)) Sostegno psicologico e inviti a cena: si, ce li abbiamo!! Dico sempre che prima o poi qualcuna, con questo lavoro, troverà marito! :)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...