COM’E’UMANO LEI!!

Valeria di Domani è un altro giorno, che ha commentato il mio post precedente, mi ha dato lo spunto per scrivere anche oggi che ero a corto di idee (o meglio, col cervello in panne dopo la mia mattinata lavorativa che ormai ben conoscete…).

Mi chiedeva, molto carinamente, come fare a rispondere alle innumerevoli chiamate call center che riceve senza ferire la sensibilità del povero telemarketer. Ora, io lo so che ad essere sfigati siamo in due: noi che chiamiamo, voi che rispondete. So che fare questo lavoro è frustrante, ma stare dall’altra parte lo è altrettanto, e che a volte nutrite istinti omicidi nei confronti della voce che tenta di vedervi un chilo di scampi surgelati che arriveranno freschi freschi a casa vostra, un abbonamento al teatro che sta per chiudere nel quartiere più malfamato della città o l’ennesima sim con la tariffa vantaggiosissima. Io lo so, credetemi. Ricordate che oltre ad essere ‘quella che chiama’, io sono anche ‘quella che risponde’, a volte, e da quando mi trovo costretta a fare questo lavoro ho cambiato decisamente approccio.

Perciò eccovi qui 

LE CINQUE COSE CHE ODIO DI PIU’

Sottotitolo: compi una buona azione quotidiana, adotta anche tu un operatore telefonico!

  1. Rullo di tamburi: in cima alla lista dell’odio ci sono quelli che non ti fanno proprio parlare. Io lo so che vi abbiamo sfrantumato i gioielli di famiglia e che non ci sopportate più, ma vi prego, VI PREGO: fateci pronunciare tre parole di fila. Poche cose stimolano la nostra parte psicolabile propensa all’omicidio come chi, quando tu stai ancora dicendo ‘pronto’, hanno già detto ‘nonmiinteressaciavetechiamatocinquevolteautoproduciamonoipersonalmentetuttoquellochecioccorreiltitolareèmortostiamochiudendononhotempograziesalvearrivederci’ senza prendere fiato. Considerate che siamo settati per ripetere uno script a velocità sostenuta, quindi al massimo vi ruberemo due minuti: concedeteci questo lusso, fate finta di ascoltarci anche se in quei due minuti penserete a cosa cucinare a pranzo!
  2. Sul podio ci sono anche quelli che non salutano. In genere capita quando ‘il titolare non c’è’ oppure abbiamo decretato che proprio non vi interessa, quindi stiamo per riagganciare. Se io, cercando di mantenere il sorriso (e vorrei solo farvi vedere che mission impossible è quando ci si trova ad una postazione call center!) dico ‘ok, la ringrazio molto, buona giornata’… a voi cosa costa dire GRAZIE, ALTRETTANTO prima di sbattermi il telefono in faccia?! Tanto lo farete comunque, quindi per carità del cielo, SALUTATECI! Siamo esseri umani, quasi sempre ragazze/i che potrebbero essere vostre/i figli/nipoti/baby sitter/dirimpettai/amici. Fateci sentire umani! 
  3. APPELLO DISPERATO ED ACCORATO ALLE SEGRETARIE, LE ASSISTENTI, I COLLABORATORI TUTTI: Se NON siete il titolare, vi supplico… non siete il titolare. So che magari il fatto che vi stia chiamando un call center vi fa scattare una sorta di delirio di onnipotenza per rivendicare il potere decisionale che solitamente non avete, ma ora vi svelo un segreto: finché NON parliamo con il titolare, siamo tenuti a RICHIAMARE. Sapevatelo!
  4. Quelli che ‘sono di fretta e non ho tempo’. Anche qui come sopra: meglio ‘non mi interessa proprio’ che una frase del genere! Finirete nei ‘riprova’ fin quando non vi avremo detto quello che dobbiamo dirvi. Siamo fatti così, impetuosi e testardi! (Anche no, ma è questo quello che ci dicono di fare, e come diceva un vecchio saggio, tu mi dici quello che devo fare, e io lo faccio… cit.Pino la lavatrice)
  5. LEAST BUT NOT LAST: ricordatevi che il nostro, seppure irritante, inutile, scassap***e, brutto, frustrante, angosciante… è un LAVORO. Non siamo lì perché stiamo seguendo un corso da stalker professionisti, né perché proviamo piacere sadico nel sentirci mandare a quel paese in media 80 volte al giorno: siamo lì per guadagnare dei soldi (e non vi sto neanche a dire quanti altrimenti vi mettereste a piangere tutti insieme per me), e perché non abbiamo altra scelta (per ora… la speranza è l’ultima a morire).

Grazie a Valeria e a chiunque, d’ora in poi, risponderà in modo diverso a quei poveri sfigati che vi tartassano di telefonate! 😉

Annunci

16 pensieri su “COM’E’UMANO LEI!!

  1. Io sono logorroica. A volte mi chiamano… attacco a parlare dei cazzi miei… e ti giuro, riattaccano loro!!!! Perchè avete anche dei tempi per chiudere eh? EH? Ammettilo!
    Come quando uno voleva farmi fare Sky per vedere i film e io gli raccontai che nel 1997 un amico mi prestò una cassetta di un film che ci tenevo tantissimo a vedere, ma rimanda rimanda un giorno si ruppe il videoregistratore… Poi tra pensare se valeva la pena aggiustarlo o meno abbiamo preso il DVD e la cassetta è diventata inutilizzabile. Poi ogni volta che sentivo o vedevo l’amico pensavo che dovevo ridargli la cassetta e mi dimenticavo sempre.
    Da allora: io ho solo traslocato 3 o 4 volte, portando sempre con me la sua videocassetta.
    Lui intanto ha conosciuto una, si è sposato, ci ha fatto due figli e la più grande va già alle medie.
    Quindi, tu che mi vuoi fare Sky, tutto ciò è solo per dirti che non ho tempo di guardare i film.
    Quello credo abbia riattaccato per sfinimento.
    A un altro semplicemente dissi: il giorno in cui starò sul divano a guardare una cazzata su Sky invece di uscire e vedere il mondo, vi prego, tagliatemi le gambe e donatele a qualcuno a cui servono più di me.

    • Romins… ahahahhahahahahah! Credo di amarti sin dal primo commento!!! Lunedì ti chiamo io e ci facciamo una bella chiacchierata, così mi fai passare un pò di quel maledetto tempo che non scorre mai!! Ci stai?? 😀 In realtà non abbiamo tempi tecnici per chiudere, ma di certo se ci scoprono a ciarlare allegramente di argomenti che non siano ‘di lavoro’ per sette minuti, due domande ce le fanno… solo che quando possiamo (almeno io), una parola e/o battuta in più scappa comunque! 😉

      • Ma tu cosa mi vorresti vendere? Che così mi preparo la risposta! Perchè non ti ho raccontato di quella che mi voleva vendere i cofanetti dei vini ed io le ho raccontato di tutte le cantine del Monferrato dove va mio suocero a fare la scorta!

      • Io non ti venderei niente, ti proporrei un appuntamento per farti fare un preventivo con una nota compagnia energetica nazionale! Preparatela e poi avvisami 😀 Un giorno, comunque, dedicherò un post ad una fantomatica telefonata con uno di voi.. e credo proprio che sceglierò te vista la qualità delle tue risposte 😉

      • Ma sai che devo proprio cambiare gestore? Mi stanno rapinando!

        PS: guarda che sono stata promoter di una nota compagnia telefonica nazionale, non lavoro per loro da ormai 9 anni eppure ancora oggi faccio cambiare gestore a tutti i miei amici che non hanno QUEL gestore.

  2. ‘quelli che non salutano’ sono una categoria da abbattere ovunque, e nella mia esperienza il problema è opposto: l’impiegato della posta, la cassiera del supermercato, l’addetto allo sportello dell’anagrafe, cioè tutte persone che fanno un lavoro a contatto con il pubblico. Voglio dire, capisco che magari sei scazzato dopo l’ennesimo reclamo del pensionato, e non dico neanche che debba per forza essere tu a salutare per primo (seppure… vabbè!), ma se ti dico buongiorno o arrivederci, se, come è mia abitudine, ti dico sempre e comunque “Grazie” visto che il tuo lavoro mi risolve un problema, rispondere anche solo con un cenno è al limite dell’essere civile.

  3. aaaaaahhhhhhh!!!! io ho iniziato da due giorni. ahahahahahah mi viene da piangere. non so quanto resisterò. anche io in teoria non vendo, ma fisso appuntamenti. il che equivale a vendere senza chiudere direttamente ma rimettere le tue speranze nelle mani del fantomatico agente di zona che un sacco di volte snobba pure l’appuntamento preso. e allora non vieni pagato. ma tanto non sei pagato comunque perché ti pagano solo dal tot appuntamento positivo in poi ( positivo ossia con contratto firmato dal cliente). comunque nel mio caso non c’è pericolo: per ora ho sentito solo santi tirati giù dal paradiso. e lo script ancora non sono riuscita a finirlo nemmeno una volta. che cosa assurda! 🙂

  4. e poi si. quelli che ti rispondo “signorina non ho tempo IO sto lavorando” meritano un applauso tutto per loro. stasera ci faccio un brindisi! 😉

    • Pinknut… in bocca al lupo con tutto, tutto, tutto il mio cuore!!! No, dai, se hai iniziato questo lavoro è perché ti serve, quindi è mio dovere motivarti!! Allora, fissare appuntamenti è PIU’facile che fare contratti, lo giuro. Ricordati che non vendi ma proponi 😉 Scriviti i dati degli app.che prendi e richiama tu stessa (sempre da lavoro, ovvio!) per sapere se è passato l’agente, se non ci va incazzati con le responsabili!! E se ti dicono ‘IO sto lavorando’ usa una delle mie magiche risposte, tipo ‘IO invece sto GIOCANDO A CARTE’!! 😉 Sdrammatizza più che puoi, giuro che (a volte) funziona!! P.S.non c’è proprio nella tua zona un call center che paghi col fisso e non con le provvigioni? P.S.2 : grazie del passaggio e torna presto, aggiornami su come procede!

  5. si. mi serve. perché per svariati motivi ho dovuto interrompere con il mio lavoro precedente (lavoravo in uno studio di grafica) (il motivo era che stavano chiudendo per crisi), e questi un fisso, ma io amo chiamarlo rimborso spese il che dice tutto, lo danno. ma penso che se non fisserò molti appuntamenti mi manderanno via molto presto… il tuo blog è carinissimo. hai guadagnato una lettrice…

    • Capisco eccome, neanche immagini quanto! Forse un giorno farò un post dei miei trascorsi lavorativi, sarà più divertente di qualsiasi aneddoto da call center 😉 Lieta di averti qui, torna quando vuoi e se hai bisogno di una parola di incoraggiamento BUTTA UN URLO!! 😀

  6. ciao di ho visto segnalata da valeria, 🙂 tanta solidarietà per il tuo lavoro, purtroppo davvero alcuni si comportano male, mia madre poverina che è sorda e non capiva cosa le veniva detto è stata mandata al quel paese! Con il tempo ho imparato a sviare, specie nel periodo in cui venivo regolarmente chiamata durante il cambio pannolino (il classico tempesimo) se mi propongono il filtro acqua ho sempre pronto il nome del concorrente, se mi propongono creme ho tremila allergie, è solo un modo per non dire il solito non m’interssa :lol. però adesso mi sono iscritta al registro dell’opposizione e va’ molto melgio.
    Però devo dire che con i iragazzi del mio gestore cellulare ho un fantastico rapporto e quando chiamo io loro sono davvero sempre meravigliosi.
    Ti auguro di trovare presto un lavoro “normale”?!?

    • Grazie per la solidarietà| :)) Si, me lo auguro anch’io più o meno ogni tre secondi della mia vita 😀 E comunque ricorda sempre che vi capiamo: anche se abbiamo istinti suicidi/omicidi VI CAPIAMO e sappiamo che magari era proprio il momento cambio pannolino/uscita/cosa importante da fare! Poi vabbè, la maleducazione gratis (come per tua madre) non la giustifico neanche con l’esasperazione, ma solo per rispondere ad altra maleducazione gratuita. Torna presto! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...