TODO PASA CUANDO PASA

Voi ce l’avete un posto dei sogni?

Uno di quelli dove andreste anche domani. Che vi affascina senza sapere perché, dal quale vi sentite inspiegabilmente ed irrimediabilmente attratti. Che vi incanta ad ogni documentario, che vi fa venir voglia di iniziare da oggi a risparmiare mettendo via ogni centesimo del vostro precarissimo (o no) stipendio per arrivare ad una cifra utile e comprare un biglietto. Un posto di cui amate le fotografie, i colori, le luci, la lingua e persino le ombre.

Io ce l’ho. Io vorrei andare qui.

Ci sono Paesi che mi attirano di più ed altri di meno, ma in maniera generale lo visiterei tutto, da cima a fondo, e badate bene: il mio itinerario relegherebbe le mete più turistiche all’ultimo e come brevi tappe.

Quello che io vorrei esplorare è tutto il resto. Il resto, già. Proprio quello dimenticato, temuto, considerato “pericoloso”.

Non so cosa sia a connettermi così forte con questi posti, posti con cui non ho nessun legame parentale, nessuna esperienza, niente di niente. Ho conosciuto solo un paio di persone, peraltro provenienti da aree completamente differenti, e a parte amare visceralmente la loro tonada, quell’accento dolce e sbiascicato che rende tutto poetico, anche una serie di imprecazioni scurrili (mentre mi rimproverano il mio spagnolo troppo accademico, con il ceceo, ma se ho studiato con una professoressa di Madrid che colpa ne ho?) e piantarmi i loro sguardi in mente per la vita – è che sembrano sempre, tutti, così pieni di storie da raccontare – non ho avuto nessun altro contatto diverso.

Eppure questi luoghi esercitano su di me un’attrazione viscerale, totale e fatale. Scambierei dieci week end a Parigi, un tour in America e qualsiasi vacanza nei bellissimi Paesi nordici pur di andare in Sudamerica, ed andarci come dico io.

Vorrei un lungo viaggio con pochi vestiti, ma non dovrebbero mancare carta e penna perché avrei così tanto da scrivere, e scriverlo nell’esatto istante in cui lo penso, che di libri poi potrei pubblicarne un paio. Vorrei una guida che fosse del posto, e non per raccontarmi i monumenti, ma le giornate della gente. Ecco, vorrei la gente. Tanta, tanta gente con cui fermarmi a mangiare e parlare, che si sa che cibo e parole sono due cose direttamente collegate col cuore. Vorrei un viaggio coraggioso, un viaggio in cui incontrare i bambini, quelli che popolano moltissimi dei miei scenari onirici, un viaggio in cui legarmi così tanto a posti e persone da starci male al momento di ripartire. O magari vorrei un viaggio che mi portasse a scegliere di non ripartire più.

Ovviamente, come ogni sogno che si rispetti, non ci sono mai neanche andata vicina. I soldi, il tempo, l’organizzazione, la compagnia, blablabla. Tutte le solite chiacchiere che usiamo un pò come scuse per uscire poco e male dalla nostra comfort zone.

Però io ci spero sempre, e magari succederà quando sarà il momento, il momento esatto e giusto.

Perché proprio uno di loro, una sera estiva di qualche anno fa, dopo un sorso di un bicchiere alcolico che non ricordo con certezza cosa contenesse, mi rivelò questo grande segreto.

Lila, no te preocupe. Todo pasa cuando pasa.

Annunci

4 pensieri su “TODO PASA CUANDO PASA

  1. Sono d’accordo con te, todo pasa cuando pasa…un po meno quando parli di soldi, tempo, organizzazione e blablabla. Probabilmente se avessi messo in conto tutte queste cose non sarei mai partito, ovviamente non c’è comfort zone in un vero viaggio, per me è più un comfort inside… però scrivi molto bene e l’articolo me lo sono letto tutto in un fiato…

    • Grazie Andrea, che bello… quando qualcuno mi legge ‘in un fiato’ lo ritengo davvero un gran complimento. Però non si fa così… partito dove? Mi parli di questo comfort inside? 😉 Ed ovviamente hai ragione su soldi e blablabla, sono consapevole che siano solo scuse e che il mio vero viaggio avrebbe ben poco di comfortable e tanto di comfort inside… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...